Deprecated: Hook wpseo_opengraph is deprecated since version 14.0! Use wpseo_frontend_presenters instead. in /home/kmmebqhbdj/domains/dante.uni.wroc.pl/public_html/wp-includes/functions.php on line 5754

The Bible and Biblical Apocrypha in Translation, Interpretation and Tradition

The University of Wroclaw is pleased to invite you to attend upcoming

IX International Biblical Conference

‘The Bible and Biblical Apocrypha in Translation, Interpretation and Tradition’

Wrocław University Library, shelf-mark: I F 3, fol. 309v

The main topic of the 2022 Conference will be the translation, interpretation and reception of the Bible. The conference will be held on 25-26 May 2022 at the Research Centre of the Wrocław University situated on Raszkowska Street, 21 in Ostrów Wielkopolski, and 26 of May in Odolanów.

All theologians, philologists, historians and other scholars, whose research subject area is related to the Bible, apocrypha literature or the Biblical tradition, are welcome to take part in the conference.

All persons interested are invited to send abstracts to pracownia.biblijna@uwr.edu.pl by the 10th of April 2022 at the latest. The abstracts should be written in Polish, English, French, German or Italian and not exceed 200 words.

The list of speakers will be announced on the 15th of April 2022 and all the candidates will be informed about it via e-mail. The conference fee is 250 PLN (50 EUR).

There will be also a possibility of online participation.

Academic Committee of the Conference:
Krzysztof Bardski (Cardinal Stefan Wyszyński University in Warsaw)
Creighton Marlowe (Evangelical Theological Faculty, Leuven)
Michał Kieling (Adam Mickiewicz University in Poznań)
Gościwit Malinowski (University of Wrocław)
Sonia Maura Barillari (University of Genoa)
Arkadiusz Nocoń (Pontifical Gregorian University)
Krzysztof Morta (University of Wrocław)
Sławomir Torbus (University of Wrocław)

Conference organizer:
The team of the Department under the supervision of Dr. Krzysztof Morta

Secretaries
Papers in Polish:
Łukasz Krzyszczuk
Papers in foreign languages:
Sławomir Torbus
Gianluca Olcese

Progetto ILE a Zielona Góra

Il 15 dicembre 2021 alle 10:00 presso l’Università di Zielona Góra si è svolta la VII edizione delle Giornate delle lingue straniere, convegno internazionale sul tema: Brak, nieobecność, przejściowość / Mancanza, Assenza, transitorietà. 14-15 dicembre 2021.

Descrizione dell’evento

Il convegno si è tenuto forma tradizionale in presenza all’Università di Zielona Góra e anche online, attraverso Zoom. Ci sono state letture, discussioni e conferenze con professori, dottorandi, ricercatori, insegnanti e pubblico, durante le quali si è tenuta la presentazione del progetto riguardante i risultati del progetto “Inclusive Language Education” svolta dai soci della Società Dante Alighieri: Gianluca Olcese (presidente) e Sonia Maura Barillari.

Il gruppo target era composto da rappresentanti dell’Università di Wroclaw, di Genova e degli atenei internazionali a cui afferiscono i relatori, oltre che rappresentanti della Società Dante Alighieri, della Società Italiana di Filologia Romanza-Scuola, per un numero di circa 50 persone raggiunte dall’evento.

Risultati

Consolidare i contatti con l’Università di Zielona Góra; presentazione del corso di formazione “Educazione multiculturale e interculturale”, organizzato dal team Euromind a Malaga dal 28.06.2021 al 02.07.2021. I partecipanti hanno parlato di buone pratiche inclusive nell’educazione, di educazione interculturale e interculturale, di abbattimento delle barriere, di misure antidiscriminatorie e di integrazione delle persone a rischio di esclusione.

Il progetto n. 2020-1-PL01-KA104-079523 è realizzato con i fondi del programma operativo Knowledge Education Development, Adult Education, nell’ambito del settore ” Mobility for learners and staff in adult education”

Italia favolosa – rassegna cinematografica – DKF Wroclaw – Dicembre 2021

In dicembre daremo un po’ di magia e calore al DKF “Centrum”. Per quando fuori dalla finestra fa freddo e buio, ci sposteremo nella soleggiata Italia e guarderemo la diversità del cinema italiano: culturale, linguistica e tematica. I tre incontri saranno collegati non solo dal paese, ma anche dalla poetica delle fiabe, a cui ognuno dei tre film presentati si ispirerà. Prima ci sarà “Lu cuntu de li cunti”, girato in inglese con un cast internazionale, basato sulle fiabe napoletane del XVII secolo. Poi il sovversivo “Favolacce” che attinge alle leggende urbane raccontate nelle periferie. E poco prima di Natale, un grande successo italiano: “La dea fortuna” – un caldo ritratto di un’insolita famiglia moderna. E anche se non tutte le favole finiscono bene, ognuna di esse sarà bella da vedere.

Adam Kruk

6.12

Pentameron (Tale of Tales)

di Matteo Garrone, Italia / Francia / Regno Unito 2015
134′

C’erano una volta dei racconti sopra i racconti, pieni di passione e crimine, demoni e morale. Nel debutto in lingua inglese di Matteo Garrone, autore di “Gomorra” e “Dogman”, troviamo tutta una serie di meraviglie: un re che fa amicizia con una pulce, gemelli separati e orchi innamorati. E anche un cast eccellente: Salma Hayek, Toby Jones, Stacy Martin e John C. Reilly. Tutto questo per creare un magico adattamento per lo schermo delle fiabe napoletane del XVII secolo di Giambattista Basile, che hanno poi ispirato i fratelli Grimm. Sarà bello e spaventoso allo stesso tempo.

13.12

Złe baśnie (Favolacce)

di Damiano e Fabio D’Innocenzo Italia / Svizzera / 2019
98′

A Spinaceto – un piccolo paese alla periferia di Roma – le vacanze stanno per iniziare. Apparentemente ordinario, ma qualcosa di speciale è nell’aria. Gravidanze adolescenziali, compaiono pidocchi e morbillo, qualcuno buca la piscina del giardino… I fratelli D’Innocenzo (“La terra dell’abbastanza”, “America Latina”) sono oggi i nomi più caldi del cinema italiano, capaci di creare ansia e sorprendere il pubblico come nessun altro. La prova migliore sarà “Bad Tales”, che ha vinto l’Orso d’argento alla Berlinale e cinque prestigiosi premi Nastro Azzurro – tra cui il miglior film italiano dello scorso anno.

20.12

Sekrety bogini fortuny  (La Dea Fortuna)

di Ferzan Ozpetek, Italia 2019
114′

Una storia familiare con elementi fiabeschi di Ferzan Özpetek – uno dei più popolari registi italiani, autore di “Lui, lei e lui” o “Mine vaganti”. Dell’amore e della pasta”. Arturo e Alessandro hanno una relazione a lungo termine, che sta chiaramente attraversando una crisi. Inaspettatamente, i figli della loro amica Annamaria vengono affidati agli uomini e lei deve andare in ospedale, il che causerà molte perturbazioni. Riusciranno a stare insieme e a creare una famiglia? Il film è apparso nei cinema italiani per Natale due anni fa ed è diventato un grande successo.

Invitiamo le persone coinvolte nell’educazione formale e informale, gli attivisti delle ONG e chiunque sia interessato!

Presentazione del progetto n. 2020-1-PL01-KA104-079523 è realizzato con i fondi del programma operativo Knowledge Education Development, Adult Education, nell’ambito del progetto “Transnational mobility of adult education staff”.

https://dcf.wroclaw.pl/cykl/basniowa-italia/

Progetto ILE per Dante2021

Il 22-23 novembre 2021 presso l’Università di Wrocław si è svolto il III convegno internazionale di culture neolatine: «Donna schermo de la veritade»: la verità e i suoi schermi a partire dalla Vita nuova. Il 23 novembre alle ore 15 si è tenuta la presentazione del progetto ILE.

Descrizione dell’evento

Il convegno si è tenuto forma tradizionale in presenza all’Università di Wrocław, in ul. Komuny Paryskiej 21, e anche online, attraverso Zoom. Ci sono state letture, discussioni e conferenze con professori, dottorandi, ricercatori, insegnanti e pubblico, durante le quali si è tenuta la presentazione del progetto riguardante i risultati del progetto “Inclusive Language Education”.

Il gruppo target era composto da rappresentanti dell’Università di Wroclaw, di Genova e degli atenei internazionali a cui afferiscono i relatori, oltre che rappresentanti della Società Dante Alighieri, della Società Italiana di Filologia Romanza-Scuola, per un numero di circa 50 persone raggiunte dall’evento.

Risultati

Consolidare i contatti con l’Università di Wrocław e con gli ospiti delle altre istituzioni presenti; presentazione del corso di formazione “Educazione multiculturale e interculturale”, organizzato dal team Euromind a Malaga dal 28.06.2021 al 02.07.2021. I partecipanti hanno parlato di buone pratiche inclusive nell’educazione, di educazione interculturale e interculturale, di abbattimento delle barriere, di misure antidiscriminatorie e di integrazione delle persone a rischio di esclusione.

Il progetto n. 2020-1-PL01-KA104-079523 è realizzato con i fondi del programma operativo Knowledge Education Development, Adult Education, nell’ambito del settore ” Mobility for learners and staff in adult education”

«Donna schermo de la veritade»: la verità e i suoi schermi a partire dalla Vita nuova

Dante Gabriel Rossetti, The salutation of Beatrice, 1859

III convegno internazionale di culture neolatine, Wrocław, 22-23 novembre 2021

(in occasione di Dante 2021)

Presso la sede del Dipartimento di Studi Classici, Mediterranei e Orientali dell’Università di Wroclaw

Ulica Komuny Paryskiej 21

Lunedì 22 novembre

ore 9, indirizzi di saluto

Katarzyna Biernacka-Licznar (Direttrice del Dipartimento ISKŚiO UWr)

Monika Kwiatosz (Console onorario d’Italia a Wrocław)

Ugo Rufino (Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura a Cracovia)

Sonia Maura Barillari (Società Italiana di Filologia Romanza-Scuola)

Blażej Stanisławski (Accademia Polacca delle Scienze)

ore 10, sala 2 (czytelnia)

Schermi medievali

  • Sonia Maura Barillari (Genova): Dante e la Vergine coronata del Guariento: uno schermo rovesciato
  • Federico Guariglia (Genova): “Un ram d’olivier en signe de paix”: alcune note sul valore dell’ulivo nella letteratura francese medievale
  • Elena Muzzolon (Padova): Il nome della fata. Schermi sonori ed emersioni memoriali nei romanzi di Chrétien de Troyes.

ore 12: pausa pranzo

ore 14, sala 42 (komputerowa)

Schermi digitali e fisicità

  • Ilona Kadys (Wroclaw): Donna dello schermoper gli adolescenti polacchi – insegnare la lingua italiana come lingua straniera
  • Andrea Nicolini (Bergamo): La pace dei sensi. Un’analisi comparata de La prigioniera di Marcel Proust e La casa delle belle addormentate di Kawabata Yasunari
  • Paolo Aldo Rossi (Genova): Il sapere mistico: lo schermo del silenzio La parola ineffabile e interdetta
  • Vittoria Rubini e Tommaso Vittorio Soriani (Wroclaw, Lugano): Lo schermo nuovo: ontologia del femminile da Beatrice alla camgirl

ore 20: cena sociale

Martedì 23 novembre

ore 9, sala 2 (czytelnia)

Schermi cinematografici

  • Simone Turco (Genova): Rosemary’s Baby: appunti su percezione, nascondimento e mercificazione della donna nella rappresentazione della verità romanzesca
  • Ewa Tichoniuk-Wawrowicz (Zielona Gora): “Lo schermo della (non) verità.” Oriana Fallaci e il cinema.

Schermi teorici

  • Filippo Mollea Ceirano (Torino): La donna, il corpo, i social: l’erotismo femminile mediato dalla macchina.
  • Gianluca Olcese (Wroclaw): Lo schermo della verità dalla Vita nuova al reale
  • Marcello Zanatta (Calabria): Lo schermo della poesia: dalla falsificazione alla verisimiglianza

ore 12: pausa pranzo

ore 14, sala 42 (komputerowa)

Schermi letterari

  • Chiara Italiano (Genova): Jeanne, o dei tanti schermi della verità in Une Page d’amour
  • Nina Budziszewska (Wroclaw): Le cygne d’amour dans l’histoire de Nala et Damayanti
  • Novella Di Nunzio (Vilnius): Tra distruzione e contrabbando: Tommaso Landolfi e la parola come schermo dell’indicibile
  • Simone Pettine (Chieti-Pescara): Una verità consumata. La lezione dantesca in Cesare Pavese

ore 18: chiusura dei lavori

Fuori sessione – Schermi, atti della verità

  • Marco Albeltaro (Torino) pubblicazione atti: “Sotto quella testa rossa”: Milva e l’esperienza di “Giorni – Vie Nuove”
  • Susanna Barsotti (Pisa), pubblicazione atti: Espedienti della manifestazione e del mascheramento dei sentimenti nei trovatori e nella Vita Nova di Dante: un confronto

Comitato Scientifico

Gianluca Olcese (Uniwersytet Wrocławski),

Sonia Maura Barillari (Università di Genova)

Join Zoom Meeting                                        Meeting ID: 920 441 6448                          Passcode: beatrice

https://us02web.zoom.us/j/9204416448?pwd=c1VsOTN4b1hzUlpydWp4ZWlWM3VDUT09

Incontro con l'autore del libro – Quella notte in Polonia

La Società Dante Alighieri di Wrocław vi invita all’incontro con l’autore Guido Parisi. Appuntamento il 6 novembre alle 17 presso la Libreria Spagnola di Wrocław, ul. Szajnochy 5 https://fb.me/e/1P5YhvX9q

The presentation will be held in English (and Italian): https://www.pathosedizioni.it/catalogo/quella-notte-in-polonia-1-aprile-2005/
the Polish translation of the book will be partially given to the participants.

Inclusive Language Education – SCAMBIO DI ESPERIENZE EDUCATIVE DELLE ONG DI WROCLAW

Hanno presentato il progetto: Kaja Jasieńko, Adam Kruk, Gianluca Olcese, Ewelina Topolska.

Il 16 ottobre 2021 alle 18:00 nello spazio di integrazione fornito dall’Associazione del Congresso delle Donne della Bassa Slesia (ulica Edward Abramowskiego 27, Wrocław) ha avuto luogo un incontro di informazione e integrazione del personale educativo di Wrocław, riguardante i risultati del progetto “Inclusive Language Education”.

All’incontro hanno partecipato i membri, lo staff e i volontari della Società Dante Alighieri, compresi i partecipanti al corso di formazione “Educazione multiculturale e interculturale”, organizzato dal team Euromind a Malaga dal 28.06.2021 al 02.07.2021. I partecipanti hanno parlato di buone pratiche inclusive nell’educazione, di educazione interculturale e interculturale, di abbattimento delle barriere, di misure antidiscriminatorie e di integrazione delle persone a rischio di esclusione.

All’incontro hanno partecipato anche i rappresentanti delle organizzazioni non governative, culturali e sociali di Breslavia, tra cui: Grotowski Institute, Women’s Strike, Wrocław Film Foundation, Rights Equator e Cultural Zone Wrocław, scambiando le loro esperienze sui temi menzionati. Rapporto fotografico qui sotto.

Il progetto n. 2020-1-PL01-KA104-079523 è realizzato con i fondi del programma operativo Knowledge Education Development, Adult Education, nell’ambito del settore ” Mobility for learners and staff in adult education”

«Donna schermo de la veritade»: la verità e i suoi schermi a partire dalla «Vita nuova»

Wrocław, 22-23 novembre 2021

III Convegno internazionale di culture neolatine
Comitato Scientifico: Gianluca Olcese (Uniwersytet Wrocławski), Sonia Maura Barillari (Università di Genova)

Il convegno, prendendo spunto dalla Vita nuova, propone una riflessione sullo ‘schermo’, lo «schermo de la veritade» (V 3), elemento attraverso cui le identità sono celate e le relazioni filtrate. Su queste basi è possibile sviluppare diverse linee di ricerca:
• gli schermi nella scrittura di Dante e dei suoi contemporanei, siano essi di tipo concreto oppure astratto o metaforico;
• studi filologici e letterari sulla Vita nuova, fra cui traduzione e ricezione;
• il senhal nella lirica provenzale e nelle vidas;
• aspetti filosofici e sociologici della verità e del suo doppio;
• lo schermo ‘digitale’ che condiziona i rapporti interpersonali e con la vita reale;
• lo schermo nell’insegnamento in forma digitale, i suoi vantaggi e le conseguenze che comporta.

Inviare le proposte entro il 17 ottobre all’indirizzo commedia.wroclaw@gmail.com

Incontro del progetto “Inclusive Language Education” 16.10.2021

Wrocław 16.10.2021, presenti Adam Kruk, Gianluca Olcese, Kaja Jasienko, Ewelina Topolska

corso “Educazione multiculturale e interculturale” a Malaga.

CONOSCI LE BUONE PRATICHE EDUCATIVE
Il 16 ottobre 2021 a Alle 18:00 nello spazio per l’integrazione messo a disposizione dell’Associazione Stowarzyszenie Dolnośląski Kongres Kobiet (ul. Edwarda Abramowskiego 27, Wrocław), si terrà un incontro di informazione e integrazione per il personale educativo di Breslavia sui risultati del progetto “Educazione linguistica inclusiva” ILE.
All’incontro parteciperanno soci, dipendenti e volontari della Società Dante Alighieri, compresi i partecipanti alla formazione “Educazione Multiculturale e Interculturale”, organizzata dal team Euromind a Malaga dal 28 giugno 2021 al 2 luglio 2021. I partecipanti parleranno di buone pratiche per l’integrazione nel campo dell’istruzione, dell’educazione interculturale e multiculturale, dell’abbattimento delle barriere, delle attività contro la discriminazione e dell’integrazione delle persone a rischio di esclusione.
Invitiamo le persone coinvolte nell’educazione formale e informale, gli attivisti delle organizzazioni non governative e tutte le parti interessate!
Il progetto n.2020-1-PL01-KA104-079523 è realizzato dai fondi del Programma Operativo Conoscenza, Educazione, Sviluppo, Educazione degli adulti, nell’ambito del progetto “Mobilità transnazionale del personale non professionale dell’istruzione degli adulti”.

Di seguito la relazione fotografica del corso.

Programa del corso (in inglese) da scaricare qui.

Corso di formazione “Multicultural and Intercultural Education”, Malaga 28.06.2021 – 02.07.2021

MÁLAGA (SPAIN)

Dal 28.06.2021 al 02.07.2021 i membri della Società Dante Alighieri di Wrocław hanno partecipato a un corso di formazione di cinque giorni sul tema “Educazione multiculturale e interculturale” organizzato dall’ente di formazione professionale Euromind a Malaga.
La mobilità ha avuto luogo nell’ambito del progetto Inclusive Language Education. Numero del progetto 2020-1-PL01-KA104-079523, realizzato con i fondi del programma operativo Knowledge Education Development, Educazione degli adulti, nell’ambito del programma Erasmus+ KA1 “mobilità di apprendimento del settore dell’educazione degli adulti”.

Di seguito la relazione fotografica del corso.

Programa del corso (in inglese) da scaricare qui.

Lingue